fbpx

La casa di riposo in era Covid

Visite o non visite?

L’emergenza Covid ha causato effetti deleteri sul sistema delle case di riposo e delle strutture socio-assistenziali in genere, oltre che nella nostra vita quotidiana.

Una delle prime conseguenze della pandemia è data dal confinamento degli anziani in tali strutture e la conseguente traumatica sospensione di ogni contatto umano e affettivo con le loro famiglie, essendo stata interdetta ogni possibilità di visita. Ciò è causa di conseguenze molto negative a carico di soggetti deboli quali appunto gli anziani, a cui è stata negata ogni possibilità di relazione con le persone a loro care, in quanto motivo di ulteriore decadimento del loro stato psichico e cognitivo.

Molta è poi la confusione che si è ingenerata in merito alle possibilità di visita nelle case di riposo e nelle strutture socio-assistenziali in genere, che vengono per lo più ritenute erroneamente vietate, diffondendo di fatto, più o meno tacitamente, l’idea di impermeabilità delle stesse strutture e di segregazione di coloro che ne sono ospiti.

Ma non è così, per fortuna. A regolare la questione interviene infatti la recente circolare del Ministero della Salute del 30 novembre 2020, che regolamenta appunto lo svolgimento delle visite agli ospiti delle strutture socio-assistenziali, riconosciute come indispensabili misure di prevenzione del decadimento psico-fisico dell’anziano, purché effettuate in sicurezza.

In sintesi, ecco alcune risposte essenziali alle domande più ricorrenti, con l’avvertenza che le norme di accesso sono suscettibili di variazione in relazione all’andamento della pandemia:

Sono consentite le visite in casa di riposo?

Sì, purché si svolgano in sicurezza.

Come di effettuano le visite?

Le visite in casa di riposo vanno anzitutto prenotate alla direzione della struttura, che le programma in relazione alle richieste pervenute e in modo tale da evitare affollamenti. L’accesso è consentito ad una sola persona per ospite e non sono ammessi minorenni. La visita si svolge in un apposito locale appositamente allestito, non essendo comunque consentito l’accesso in struttura. Non è ammessa l’introduzione di oggetti o alimenti, salvo espressa autorizzazione della direzione della casa di riposo. L’accesso dei visitatori è preceduto dalla compilazione dell’apposita modulistica in cui dichiarano la non positività al Covid, nonché l’assenza di altre condizioni eventualmente ostative. Nel rispetto della riservatezza, la visita si svolge in presenza di un operatore della casa di riposo e ha una durata massima di trenta minuti. Tuttavia, nel caso non vi fossero altri visitatori in attesa, la direzione ha facoltà di autorizzare una maggiore durata della visita stessa.

Quali sono le misure di sicurezza da adottare?

Al momento dell’ingresso l’ospite deve effettuare l’igiene delle mani mediante apposito gel erogato da un apposito dispensatore. La misura della temperatura corporea è poi la prima operazione a cui viene sottoposto il visitatore, a cui segue l’esecuzione di un test antigenico rapido. Il visitatore è tenuto ad indossare correttamente la mascherina medica o chirurgica per tutta la durata della visita. Sono vietati i contatti fisici con gli ospiti e deve essere in ogni caso rispettata la distanza minima di un metro tra le persone.